Comunicato sull’arrivo dei migranti

IMG-20160727-WA0002
I Giovani Socialisti della Provincia di Frosinone si congratulano con la Croce Rossa e la Protezione Civile per la gestione competente ed efficace del centro d’accoglienza che negli scorsi giorni ha ospitato l’arrivo di circa trenta profughi. Continua a leggere “Comunicato sull’arrivo dei migranti”

Annunci

Frosinone 2000 vs giunta Ottaviani 2-0

la società del Frosinone 2000 segna ancora un gol alla scellerata amministrazione Ottaviani, la quale già in passato ha fortemente contribuito allo scioglimento di squadre professionistiche di sport “minori” quali la pallavolo del presidente Iacobucci ed il Veroli Basket : le due società non potevano permettersi una locazione economicamente insostenibile per il palazzetto dello sport in zona Casaleno ormai deserto e in stato di degrado. Continua a leggere “Frosinone 2000 vs giunta Ottaviani 2-0”

“Una rosa può cambiare Frosinone” – campagna adesione 2016

campagna tesseramentofrosinonedefinitiva

Giovani da oltre un secolo! La Federazione Giovani Socialisti della Provincia di Frosinone dà il via alla campagna di tesseramento 2016, denominata “Una rosa può cambiare la Ciociaria”.

Iscriversi oggi alla FGS significa sostenere una forza politica giovanile che si batte per i diritti dei giovani nell’ambito della scuola, dell’università, del lavoro e della vita sociale. Continua a leggere ““Una rosa può cambiare Frosinone” – campagna adesione 2016″

Terme romane

FROSINONE – I Giovani Democratici e i Giovani Socialisti di Frosinone intervengono sul caso delle Terme Romane e si uniscono al coro di quanti chiedono al sindaco Ottaviani di agire. La loro attenzione, come quella della Consulta delle associazioni, si concentra sulla  fascia di terreno che si trova sulla particella oggetto dell’intervento immobiliare mai indagata dalla Soprintendenza archeologica (vedi foto) e su cui è stato apposto un vincolo archeologico indiretto. Come avevano sottolineato anche le associazioni, se in quell’area emergessero altri resti delle attigue Terme Romane, il vincolo si trasformerebbe in diretto, allargando la fascia di rispetto. «Auspichiamo che il sindaco Ottaviani spieghi tempestivamente ai cittadini il motivo per il quale non è ancora stata indagata una fascia di terreno attigua a quella dove è stato rinvenuto il complesso archeologico delle Terme Romane – affermano le due associazioni per mezzo dei rispettivi segretari  Alessandro Marino e Daniele Riggi – un chiarimento che si rende ancor più necessario alla luce del fatto che l’eventuale ritrovamento di reperti vincolanti in quella zona pregiudicherebbe la costruzione del lungo complesso di cemento denominato “I Portici”. La tutela dei cittadini di oggi e di domani si esercita, in questo caso, mediante un’indagine accurata ed estesa che possa sgombrare il campo da qualsiasi tipo di dubbio circa l’impatto che la nuova costruzione avrà sul paesaggio e sul territorio nel quale andrà a sorgere. Ce lo impone la storia di questa città. Ce lo impongo gli errori del passato». Intanto su internet sono circa 700 le firme raccolte in poco tempo dalla petizione online lanciata dal canale “Dossier” e poi fatta propria dalle associazioni per chiedere al sindaco Ottaviani di “revocare l’autorizzazione alla costruzione di palazzi e quella già rilasciata per il parcheggio che a Frosinone ha sepolto le antiche terme, espropriando l’area per destinarla a parco archeologico” http://www.linchiestaquotidiano.it/news/2014/07/08/terme_romane__i_giovani_di_pd_e_psi_verifiche_sullarea_non#sthash.kzxLmLZB.andubIfu.dpuf

Redazione L’Inchiesta Quotidiano

Terme-romane1-1024x584