Giovani, Enti locali e rappresentanza

Giovani socialisti : modificare la Legge Delrio sulle elezioni provinciali senza demagogia inutile sulla rappresentanza.

Il referendum costituzionale dello scorso settembre, già dolosamente gettato nel dimenticatoio da tutti coloro che hanno partecipato alla “fiera del taglio, ha rappresentato uno spartiacque chiarissimo fra chi vuole picconare gli spazi di democrazia rappresentativa nel Paese inventando la balla del risparmio di quattro lire e chi vuole difendere il ruolo della rappresentanza .
Ma l’equazione taglio degli spazi assembleari e di rappresentanza uguale risparmio viene da lontano, da ormai un ventennio di forsennata propaganda tesa a svilire questo aspetto della democrazia che in combinato disposto con leggi elettorali con liste bloccate e candidature confezionate ad hoc da pochi notabili, esautorazione del valore di comunità dei partiti e abolizione del finanziamento pubblico , consegnano alle nuove generazioni un ingresso nella politica sempre più simile al paesaggio lunare.
Fra le molte riforme su questa cresta dell’onda c’è anche la Delrio del 2014, che trasforma in uno stranissimo Minotauro le province, non rendendo più eleggibile ai cittadini consiglio e presidente, bensì riducendo tutto l’elettorato attivo e passivo ai consiglieri comunali e sindaci in un conclave paranormale.
In un evento pubblico trasmesso in diretta facebook , con la presenza tra i relatori di esponenti locali e nazionali della giovanile e del partito e con un contributo anche del Presidente della Provincia Antonio Pompeo, affrontiamo con chiarezza la sofferenza della democrazia rappresentativa nel Paese e la necessità di porre subito rimedio alla Legge Delrio considerando la centralità di un ente intermedio fra comune e Regione, anche nell’ottica della imminente gestione decentrata delle risorse del Recovery Plan.
Come giovani socialisti sentiamo il dovere di combattere senza frontiere lo specchio per le allodole che risiede nel taglio della democrazia in nome del risparmio di pochi spicci


Federazione Giovani Socialisti Frosinone – Circolo Pietro Nenni

Amore Tagliente

Nel giorno di San Valentino i Giovani Socialisti donano al Sindaco della città un paio di forbici rosse visto l’amore dell’amministrazione Ottaviani per i tagli.


Il nostro è un gesto simbolico mentre i tagli sono una triste realtà afferma il presidente dei Giovani Socialisti di Frosinone Giancarlo Bronzetti


Come organizzazione politica giovanile abbiamo lottato, a fianco della rete degli studenti medi, contro i tagli alla cultura e allo sport ottenendo anche dei risultati importanti come il ripristino dall’apertura della biblioteca nelle ore mattutine.


Ma non intendiamo fermarci finché non sarà assicurato, in modo soddisfacente e confacente alle esigenze della cittadinanza, soprattutto di quella giovanile, Il pieno godimento dei servizi inerenti la cultura e lo sport.


Pertanto invitiamo tutti i giovani frusinati a lottare insieme a noi per il raggiungimento di questi obbiettivi, riconquistando servizi indispensabili per la città che noi amiamo, diversamente da chi è innamorato solamente dei tagli.

#MOBILITIAMOCI – rivoluzioniamo il trasporto pubblico a Frosinone

Simone, Mateo e Giancarlo vivono tutti i giorni l’#odissea del #trasporto #pubblico a Frosinone. Stufi di aspettare l’arrivo dell’#autobus come tanti #giovani #frusinati, hanno deciso di dar vita alla #campagna #MOBILITIAMOCI per sensibilizzare l’#Amministrazione comunale, i #cittadini e i #giovani #frusinati ai #problemi del trasporto pubblico locale. Vuoi scoprire le loro #proposte? Clicca su questo #link: https://fgsfrosinone.com/…/mobilitiam… Vuoi seguire la campagna #MOBILITIAMOCI? Seguici sul nostro #sito fgsfrosinone.com

#MOBILITIAMOCI – proposte per il trasporto pubblico a Frosinone

autobus_generico_bianco_tn_290_230

Zemblaku e Bronzetti (Giovani Socialisti Frosinone):”Per rivoluzionare il trasporto pubblico locale servono scelte coraggiose. Vigileremo sul rispetto del prossimo capitolato e incalzeremo l’Amministrazione con nuove proposte”

Sono ormai più di due anni che la nostra città attende il bando per la gara del trasporto pubblico locale. Adesso, forse, sembra essere arrivato il momento, ci auguriamo, però, che questa volta il capitolato del bando per l’affidamento del trasporto pubblico ci assicurerà nei prossimi anni un servizio degno di essere chiamato tale. Continua a leggere “#MOBILITIAMOCI – proposte per il trasporto pubblico a Frosinone”

Al Comune di Frosinone è possibile fare domanda per il reddito di inclusione

DSC_0148
Il consigliere comunale Daniele Riggi

Dal 1° dicembre, presso lo sportello famiglia dei servizi sociali di Frosinone (via Armando Fabi) sarà possibile presentare domanda per accedere al REI – Reddito di Inclusione, che sostituirà il Sostegno all’inclusione attiva (Sia) e l’Asdi, l’Assegno di disoccupazione.

Continua a leggere “Al Comune di Frosinone è possibile fare domanda per il reddito di inclusione”

Daniele Riggi: “Poche certezze sui lavoratori e sul servizio. Per questo ho votato no alla privatizzazione dell’asilo “Pollicino””

 

L’asilo nido “Pollicino” di Frosinone è un struttura pubblica che durante l’anno ospita 52 bambini e 10 lavoratori della cooperativa che gestisce l’appalto per conto del nostro comune. Nel corso del consiglio comunale dell’otto novembre 2017 il Sindaco e la sua giunta hanno deciso di affidare totalmente la gestione dell’asilo al privato per far “risparmiare” le casse comunali. Continua a leggere “Daniele Riggi: “Poche certezze sui lavoratori e sul servizio. Per questo ho votato no alla privatizzazione dell’asilo “Pollicino”””

Riggi (Psi): «A Frosinone le mense scolastiche sono troppo care per le famiglie in difficoltà»

DSC00029-e1430072212973

Nell’arco dello scorso question time, che si è svolto mercoledì sera nei locali di viale Mazzini, tra le domande e le questioni sollevate dai vari consiglieri – tutti di opposizione tranne Marco Ferrara di Fratelli d’Italia- rivolte alla Giunta ed al sindaco Nicola Ottaviani, è stata portata alla ribalta dal consigliere socialista Daniele Riggi, anche la situazione relativa al costo ed al servizio delle mense scolastiche: Continua a leggere “Riggi (Psi): «A Frosinone le mense scolastiche sono troppo care per le famiglie in difficoltà»”

Riggi (PSI): “Destiniamo i fondi risparmiati dal Comune di Frosinone alle famiglie in difficoltà economica e a progetti di natura sociale”

DSC_0777

Il sindaco Nicola Ottaviani e l’amministrazione comunale hanno confermato che anche nei prossimi anni di consiliatura sarà attivo “Solidiamo”. Il progetto, nato nel 2012, finanzia borse di studio per i giovani frusinati e attività culturali per gli anziani con i risparmi ottenuti dal dimezzamento delle indennità percepite dal sindaco, dagli assessori e dai consiglieri comunali, sia di maggioranza che di opposizione. Continua a leggere “Riggi (PSI): “Destiniamo i fondi risparmiati dal Comune di Frosinone alle famiglie in difficoltà economica e a progetti di natura sociale””