Addio sergente!

830273_493813640678526_518195562_o

Ci siamo conosciuti grazie a questa foto, che scattai ad uno dei primi congressi del PSI a cui ho partecipato. Compagno sempre disponibile e attento alle proposte e alle iniziative messe in campo, soprattutto se provenivano dalla federazione giovanile. Continua a leggere “Addio sergente!”

Annunci

“Legalizziamola?!”: dibattito sulla proposta di legge popolare per la legalizzazione della cannabis

legalizziamola

Siamo lieti di annunciare che venerdì 30 settembre comincerà ufficialmente il ciclo autunnale di iniziative tematiche promosso dalla nostra Federazione Provinciale.

Continua a leggere ““Legalizziamola?!”: dibattito sulla proposta di legge popolare per la legalizzazione della cannabis”

I Giovani Socialisti sostengono il progetto di Roberto De Donatis a Sora

image

I Giovani Socialisti della Provincia di Frosinone sostengono il progetto di De Donatis a Sora. Al prossimo ballottaggio del 19 giugno ci auguriamo che il candidato a sindaco possa prevalere sul sindaco uscente.  Riteniamo che il programma politico sostenuto dalla sua coalizione sia il più adatto a rilanciare la città di Sora, che senza dubbio, ha una grande importanza per la nostra provincia. Abbiamo anche apprezzato le proposte fatte nell’ambito delle politiche giovanili.

Daniele Riggi, segretario provinciale FGS

I Giovani Socialisti sostengono la lista Socialisti e Riformisti alle elezioni comunali di Cassino

image

I Giovani Socialisti della Provincia di Frosinone sostengono la lista Socialisti e Riformisti alle prossime elezioni comunali di Cassino. Il nostro sostegno alla lista deriva dalla comune appartenenza ai valori del socialismo riformista e dal nostro apprezzamento nei confronti del programma politico che i candidati intendono realizzare, insieme al sindaco uscente, per favorire lo sviluppo della città di Cassino. Facciamo i migliori auguri a tutti i candidati della lista, in particolare ai giovani candidati che si apprestano ad affrontare la loro prima avventura politica.

Daniele Riggi, segretario provinciale FGS

Siamo vicini agli studenti del liceo artistico Valente

image

I Giovani Socialisti della provincia di Frosinone sono vicini alla comunità del liceo artistico Valente.

Riteniamo fondate le preoccupazioni dei genitori e degli studenti del liceo artistico riguardo allo spostamento improvviso e inaspettato della propria sede. Purtroppo nella nostra provincia l’edilizia scolastica è sempre stata, storicamente, una vera e propria piaga irrisolvibile. Invece di mettere a disposizione degli studenti del nostro territorio delle strutture moderne e funzionali, le istituzioni locali hanno molto spesso preferito collocare gli istituti scolastici in edifici privati, pagando milioni di euro di affitto. Il risultato è disastroso: studenti costretti a vivere in classi pollaio pericolose e fatiscenti, che si trovano all’interno di edifici inadatti alle esigenze più basilari della didattica. Gli studenti del liceo artistico sembrano essere destinati ad abbandonare la loro sede storica, che ha strutture adeguate e perfettamente funzionali alle loro esigenze, per trasferirsi in un edificio condominiale, tra l’altro sprovvisto delle strutture in grado di facilitare gli studenti diversamente abili. Un copione che si ripete oramai da decenni in questa provincia e che speriamo non si ripeta più.

Avete tutto il nostro sostegno, nella speranza che l’amministrazione torni sui suoi passi. Nel frattempo non vi arrendete e rivendicate quello che vi spetta di diritto. Non si fa economia sulla pelle degli studenti!

Daniele Riggi, segretario dei Giovani Socialisti

Buon Primo Maggio!

image

Anche quest’anno i Giovani Socialisti della Provincia di Frosinone hanno partecipato al corteo di Isola del Liri. La crisi del lavoro nella nostra provincia non accenna a diminuire ma noi resistiamo comunque, nella speranza che qualcosa cambi. Garanzia Giovani non basta, occorrono misure straordinarie per creare nuove opportunità di lavoro. Speriamo che la Regione Lazio e la Provincia cooperino per risolvere al più presto il drammatico problema della disoccupazione giovanile nel nostro territorio. Nonostante tutto buon primo Maggio a tutti!

Il progetto Adelayde…una piccola rivoluzione

image

La Federazione dei Giovani Socialisti della Provincia di Frosinone si congratula con i numerosi ragazzi, attivisti e studenti del sorano che hanno dato vita al progetto Adelayde. In una terra come la nostra, che storicamente ha sempre investito poche risorse sulle giovani generazioni, riuscire ad ideare e, successivamente, realizzare con successo uno spazio fisico dedicato interamente ai giovani è una piccola rivoluzione.

La nostra società, caratterizzata oramai da decenni da una forte tendenza all’individualismo, sembra aver definitivamente scelto il consumismo e l’edonismo come i propri valori fondanti. Nonostante ciò non dobbiamo arrenderci, anzi dobbiamo dimostrare tutti i giorni con le nostre azioni che una società diversa è ancora possibile. Il fatto che dei giovani ragazzi del sorano siano riusciti a dimostrare che è ancora possibile creare degli spazi dove si possono condividere idee, emozioni ed esperienze di vita ci lascia ben sperare per il futuro.

Ci scusiamo per non essere riusciti ad essere con voi ieri, purtroppo siamo stati travolti da impegni di studio e di lavoro. Cercheremo non appena possibile di far visita alla vostra sede sperando di poter condividere qualcosa insieme!

Daniele Riggi, coordinatore provinciale FGS

 

Caro Mike…

10665780_771172332989894_9059124746319831378_n

Caro Mike,

la mia prima esperienza con i giovani socialisti? La feci intervenendo in un dibattito aperto, organizzato dal P.S.I alle comunali 2012 di Frosinone. Ricordo benissimo quel momento, era una delle prime volte che incontravo i socialisti di Frosinone, un’emozione autentica per uno come me che si era innamorato del socialismo già quando frequentava le scuole medie. Ero convinto che il socialismo in Italia non esistesse più dall’ inizio degli anni ’90 e, invece, scoprii, in quella occasione, che i socialisti esistevano ancora, eccome se esistevano; a Frosinone erano addirittura una delle prime realtà politiche della città, così come lo erano in provincia.

Fu in quell’occasione che conobbi Vincenzo Iacovissi, allora presidente dell’FGS, il quale mi esortò subito, dopo avermi ascoltato, a tesserarmi con i giovani socialisti: da quel momento cominciò la mia avventura. Agli inizi non sapendo nulla di politica cercavo di partecipare scattando le foto degli eventi e, soprattutto, ascoltavo, molto umilmente, per cercare di capire qualcosa di quel mondo misterioso e complesso. Oltre a Vincenzo conobbi subito Marco Campagna, allora segretario regionale dell’FGS, te caro Mike, che allora eri il nostro segretario provinciale, Angelo Mattoccia candidato a Pofi e Martina Iafrate, compagna di Isola Liri. Siete stati i miei primi “maestri” nella FGS, quelli da cui ho potuto imparare cosa significa fare attività politica, quella con la P maiuscola, non quella fatta dai faccendieri e dagli affaristi.

Se non fosse stato per voi non avrei potuto mai imparare così velocemente tutto quello che ho imparato sull’attività politica. Oggi, purtroppo, dopo l’annuncio delle tue dimissioni dalla segreteria nazionale, se ne è andato dai giovani socialisti l’ultimo dei miei maestri. Negli ultimi anni, infatti, uno dopo l’altro, tutti i compagni conosciuti, hanno lasciato l’FGS o per compiere la “maturità” nel P.S.I, oppure per percorrere altre strade. Caro Mike, tu sei stato il mio primo storico segretario provinciale, e chi se lo scorderà mai ! Ricordo ancora quando mi accogliesti ad una delle prime riunioni, coinvolgendomi subito nella discussione.

Da quel momento quante riunioni, quanti incontri, quante discussioni, quante telefonate ci sono state ? Tante, piene di politica e di socialismo, tutte speciali e mai banali, meglio di tanti manuali di politica, forse perché raccontavano di esperienze vere, maturate sul campo. Le campagne elettorali, i cortei del primo maggio, il congresso regionale di Isola, quello del PES, quelli all’hotel Cesari, i direttivi provinciali, le presentazioni di libri e tanti altri momenti; tutti piccoli pezzi, piccoli momenti condivisi, che messi insieme ricompongono la storia degli ultimi anni e che segneranno per sempre la mia esperienza politica.

Voi siete la storia recente della FGS nella nostra provincia, voi avete fatto risorgere la gioventù socialista nel nostro territorio, dopo gli anni bui, voi l’avete fatta grande con le vostre azioni. Ci lasciate un’eredità pesante, inutile dire che non sarà facile eguagliare quello che avete fatto in questi ultimi anni, per ora possiamo solo ringraziarvi umilmente per aver custodito con tenacia e passione la fiammella socialista in questa nostra terra. Oggi il nostro dovere morale è cercare di non farla spegnere e, anzi, di farla ardere più di prima, altrimenti il lavoro che avete fatto non sarà valso a nulla.

Ho voluto scriverti questa “lettera” per celebrare la tua storica militanza, che coincide in larga parte con la storia recente della FGS in questa provincia. Una storia che è giusto far conoscere ai giovanissimi compagni di oggi e a quelli che verranno, perché devono sapere che se possono battersi ancora per la causa socialista nella nostra amata Ciociaria è solamente grazie a voi che li avete preceduti. Sappiamo che il tuo non è un addio ma un arrivederci, e per fortuna che è così, sennò cominciavo a sentirmi veramente solo! Ti aspettiamo con ansia a qualche nostra riunione, per sentire le tue opinioni, un tuo consiglio o una tua intuizione politica, come le tante che hai avuto in questi ultimi anni, altrimenti, ti veniamo a trovare noi nella tua amata  Sora.

Sai come la penso, quindi finché sei in tempo ripensaci, perché certi vuoti non si possono colmare facilmente, sei stato e sei ancora una guida per noi, una guida che forse non sarà possibile sostituire. Io, personalmente, posso solo ringraziare con affetto e stima quel compagno della Terra di Lavoro che con sensibilità, stile e passione mi ha insegnato cosa significa essere socialista.

Sempre Avanti!

Daniele Riggi