Da Benedetto a martire

Per chi come noi milita e si é formato a livello politico nella giovanile del partito socialista italiano non puó esimersi nel parlare di Bettino Craxi.
Tutti sappiamo la fine politica dell’uomo. Tutti abbiamo visto le immagini dei processi in tribunale e mediatici. Tutti noi abbiamo in mente la sentenza definitiva di quel popolo con il famoso lancio delle monetine.
Per chi come noi ha scelto di vivere sotto il segno del socialismo riconosce la sua grande rivoluzione politica, un modo tutto nuovo, libero dal quel comunismo filo sovietico di intendere la sinistra. Sotto il Governo Craxi l’Italia divenne una potenza economica mondiale ,stringendo patti importanti con leader politici per favorire la crescita del nostro Paese senza svenderlo come accaduto a Sigonella dove l’Italia per la prima ed ultima volta ha alzato la testa nei confronti degli alleati: molte volte opportunisti e violenti.
Lui il primo a parlare dei flussi migratori provenienti dal nord Africa e che attraverso parole dure criticò questa Europa sapendo che per il nostro Paese la stessa poteva essere un Limbo o addirittura un Inferno.
Certo non siamo ingenui e forse il sistema non era tra i piú giusti, ma 20 anni di vuoto politico tra scandali nazionali ed internazionali, tra vallette e cantanti, tra tecnici e movimenti sarebbe giusto e sacrosanto rivalutare la posizione e il valore di un uomo che ha dato la propria vita per la politica per il socialismo e per l’Italia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...