Referendum, le ragioni del nostro sì

91154518c6f0cafa827116d9e4363014_xlIl referendum del 17 aprile 2016 tratterà la possibilità di poter rinnovare o meno le concessioni per gli impianti di trivellazione marittima entro le 12 miglia nautiche dalla costa. Ecco il quesito referendario:

Volete voi che sia abrogato l’art. 6, comma 17, terzo periodo, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, “Norme in materia ambientale”, come sostituito dal comma 239 dell’art. 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208, “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016)”, limitatamente alle seguenti parole: “per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale”?

La FGS Frosinone ha deciso di schierarsi per il Sì, non solo per motivi ambientalisti ma anche per la nostra contrarietà allo sfruttamento delle risorse energetiche italiane da parte delle grandi multinazionali del gas e del petrolio, anche straniere. A Nepi l’On. Pastorelli (PSI), membro della commissione ambiente della Camera, ci ha informato che le citate precedentemente piattaforme estraggono una quantità di idrocarburi pari al 5% del fabbisogno energetico italiano e che, inoltre, le varie compagnie vendono gli idrocarburi all’Italia solo in un secondo momento, in modo da far aumentare il prezzo.

Riteniamo doveroso uno strappo con il passato e ci auguriamo che l’esito positivo del referendum sia un primo passo in avanti per il cambiamento della politica energetica italiana verso una graduale svolta alle energie rinnovabili, magari a gestione pubblica.

Luca Rossi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...