I Giovani Socialisti aderiscono al comitato “Tre Martiri Toscani”

image

Il comunicato stampa

Il nascendo comitato “Tre Martiri Toscani”, costituitosi il 15-02-2016, oltre ai soggetti individuali menzionati nel precedente comunicato, vede tra i suoi fondatori anche le organizzazioni: ANPI provinciale di Frosinone, Giovani Socialisti Federazione Provinciale di Frosinone, Partito Socialista Italiano sezione di Frosinone. L’ANPI esprime la propria soddisfazione per la nascita del comitato, dopo averne auspicato la fondazione ed aver preso parte negli anni alle celebrazioni del 6 gennaio, anche con la partecipazione del compianto Sergio Collalti, partigiano di Ferentino, nonché del professor Virginio Reali, presidente dell’Anpi provinciale di Frosinone al momento della realizzazione del monumento, opera da lui fortemente voluta, morto due mesi dopo la sua realizzazione. Daniele Riggi, coordinatore provinciale dei Giovani Socialisti, afferma: “Siamo convinti ed entusiasti di partecipare alla fondazione del Comitato. Per gli anni avvenire dobbiamo impegnarci affinché i giovani della nostra città conoscano questa storia e possano celebrare la memoria di questi poveri ragazzi, che quando furono uccisi dal plotone d’esecuzione erano dei giovani pieni di vita e di speranze come lo siamo noi ora”. “Partecipiamo convintamente alla fondazione del Comitato – dichiara il segretario cittadino PSI, Vincenzo Iacovissi – poiché riteniamo la memoria un valore collettivo da preservare e rendere sempre attuale, in omaggio a quei tre ragazzi che pagarono con la propria vita una scelta di libertà al cospetto della barbarie nazi-fascista. Come Psi daremo quindi il nostro pieno contributo allo sviluppo delle attività che il Comitato vorrà perseguire”. Da parte sua, Gerardina Morelli ringrazia tutti i fondatori del Comitato, in particolare l’ANPI che si è fatta promotrice della sua nascita. Un ringraziamento dovuto, doveroso e sentito anche perché – prosegue Morelli – con il neonato Comitato, posso mantenere degnamente fede all’impegno preso con Angiolino Terinazzi, uno dei ragazzi superstiti, poco tempo prima che morisse: non dimenticare mai i suoi amici. E così sarà.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...