La città futura

WP_20151212_11_20_08_Raw

Il 12 dicembre i Giovani Socialisti di Frosinone hanno partecipato alla conferenza programmatica organizzata dal Partito Socialista Italiano frusinate per porre al centro della discussione partitica alcuni temi fondamentali per la città capoluogo, in primis la realizzazione della città intercomunale tra Frosinone, Alatri, Ceccano, Veroli e Ferentino. Dopo i saluti del segretario provinciale, il segretario comunale PSI, Vincenzo Iacovissi ha aperto i lavori presentando i vantaggi di una possibile futura città intercomunale e di una linea ferroviaria ad alta velocità che colleghi Frosinone a Roma.
Ribadendo i concetti poco prima espressi dal segretario, è intervenuto il capogruppo PSI nel consiglio comunale di Frosinone, Massimo Calicchia, ricordando anche la battaglia dell’FGS contro ACEA.
Sono seguiti i saluti del commissario straordinario dell’ATER di Frosinone, Antonio Ciotoli e l’intervento di Daniela Testa sui terribili problemi ambientali che tormentano la nostra città e la nostra provincia.
La relazione sulle politiche giovanili cittadine è stata portata avanti da Daniele Riggi, nostro segretario provinciale, che ha esposto delle criticità della città di Frosinone sull’argomento come la mancata valorizzazione dell’Accademia di Belle Arti e del conservatorio. Proposte presentate sono un centro di aggregazione giovanile polifunzionale, uno skatepark, centri di orientamento al lavoro per i giovani e biblioteche più tecnologiche che possano soddisfare i bisogni del mondo moderno.
Il delicato tema del bilancio è stato affidato a Maurizio Ferrante che ha trattato gli argomenti illuminazione, tariffe per le mense scolastiche e rivalutazione dello scalo e del centro storico.
Il compagno Angelo Ruggiero ha ripreso il discorso della città intercomunale, questa volta parlando anche di possibilità per l’istituzione della “Città metropolitana di Frosinone” o della “Città metropolitana del Lazio Meridionale” insieme a Latina.
Marco Torriero ha parlato di sport e della necessità di istituire delle scuole sportive comunali, con tariffe agevolate per le famiglie meno abbienti, che possano anche portare al pieno utilizzo degli impianti sportivi già esistente sul territorio comunale.
Altra questione importante per Frosinone è quella del patrimonio culturale che, pur essendo poco visibile, esiste. Gerardina Morelli spiega quanta necessità ci sia di una buona restaurazione delle fontane storiche del comune, di una pulizia del campanile, del restauro delle facciate delle chiese del centro storico frusinate e dell’ampliamento del museo archeologico; tutto propedeutico al rilancio dell’economia attraverso il turismo.
Alessio Caperna ribadisce l’importanza di una linea ad alta velocità che colleghi il capoluogo ciociaro a Roma anche per favorire il passaggio dalla passata città industriale ad una futura città dei servizi.
Ha concluso la conferenza il leader socialista di Frosinone Gianfranco Schietroma parlando della necessità di superare i campanilismi e l’antagonismo culturale verso la città di Latina.
Durante la giornata è intervenuto anche il nostro Simone Campioni per riferire la situazione della biblioteca provinciale e per sottolineare di nuovo la necessità di spazi di aggregazione, anche autogestiti.
Noi Giovani Socialisti siamo molto soddisfatti del lavoro svoltosi durante la conferenza e speriamo, come tutto il PSI, nella continuità dei nostri progetti attraverso vari incontri che si svolgeranno nel 2016.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...